Français
English
Italiano

Agriturismo Fanny

loc. Le solca, Casoli val di Lima
55022, Bagni di Lucca
P.IVA 02164030468
Tel.: +(0039)3471930723
info@agriturismofanny.it 

Agriturismo

Luoghi da Visitare

Fortezza di Verrucole

Fortezza di Verrucole

Lucca

La Fortezza delle Verrucole domina una vasta area della Garfagnana: gran parte della storia di questa valle e' passata sotto le sue mura. Il nome Verrucole deriva dal fatto che la costruzione e' posta in alto, su uno scoglio roccioso quasi inaccessibile e verrucola significa proprio altura. La fortezza, dopo anni d'abbandono, nel 1986 e' stata acquistata dall'Amministrazione Comunale di San Romano in Garfagnana . Grazie a sapienti restauri effettuati nell'ultimo decennio , ora si mostra al visitatore in tutta la sua imponenza. La costruzione segue tutto il profilo di una collina: ha forma di nave.
sidebar_imagescaqcrodj
page_welcome

Museo del Castagno

A Colognora il castagno è da sempre la fonte principali di sostentamento per le popolazioni della valle. Fin dai tempi più antichi gli abitanti del paese sfruttano il suo legno per scaldarsi, per realizzare mobili e suppellettili e il suo frutto per cibarsi.
Ma anche le sue foglie, utilizzate per l'alimentazione degli animali, non vanno perse. Per questo proprio a Colognora è stato allestito il Museo del Castagno. La sua nascita è stata resa possibile grazie all'intervento di volontari, impegnati nello studio della stoia e dell'economia della Valle di Roggio.
Il loro lavoro ha permesso di recuperare articoli che erano stati esposti nei locali della parrocchia a partire dal 1979. E' stato il ritrovamento di una pergamena (datata 1828) che testimoniava la presenza di una selva di castagni in questa zona a spingere gli ideatori a intitolare il museo alla storia del castagno.


page_museocastagno

Lucchio

Lucchio

Lucchio (670 metri s.l.m.) è un paese poco conosciuto ma molto bello e suggestivo, anche perché ha mantenuto integra l’originaria struttura medievale. E’ un agglomerato urbano “aggrappato” alla roccia, costituito da case alte e strette molto vicine fra loro, sormontate da un’antica fortezza che, secoli fa, rappresentò un punto strategico per il controllo della strada di comunicazione a fondovalle. E’ circondato da monti più alti la cui vegetazione è composta in prevalenza da castagneti. La nascita del paese può essere fatta risalire intorno all’anno Mille, e la sua storia, nonché la sua popolazione, sono sempre state legate alla fortezza. In passato la popolazione era molto numerosa, ma dopo che la fortezza perse ogni funzione di difesa, il numero degli abitanti cominciò a scemare sempre più, raggiungendo ai nostri giorni la quota di circa 40 anime. Durante il periodo estivo però, il paese si ripopola grazie al ritorno degli abitanti emigrati e ai turisti in villeggiatura.


sidebar_imagesca08h2c2

Parco Orechiella

Il Parco occupa un'area molto vasta con sentieri che presentano diversi livelli di difficoltà: vi consigliamo un itinerario fruibile da tutti e particolarmente interessante per i bambini. Raggiunto il centro visitatori si segue il sentiero che conduce al "giardino dei fiori di montagna" dove è possibile passeggiare tra colorate specie vegetali. Attraversando un piccolo bosco di pini si raggiungono alcune recinzioni dove sono ospitate e salvaguardate alcune specie animali come caprioli, galli forcelli e orsi bruni. Il percorso termina nuovamente al centro visitatori.


page_imagescaf5ldzx

Firenze

page_imagescai2qb4u

Lago di gramolazzo

Si trova nel comune di Minucciano, è un posto adatto per chi vuole passare qualche ora di svago grazie alle aree attrezzate con tavolini in legno che danno direttamente sulle acque del lago in mezzo al verde.
page_imagescad4d6wt

Orrido di Botri

Orrido di Botri

L’Orrido di Botri è una spettacolare gola calcarea scavata nel corso del tempo dallo scorrere delle acque dei torrenti Mariana e Ribellino, che si congiungono poi formando il Rio Pelago.
Nel periodo estivo, quando la portata delle acque è minore e la temperatura un po’ più mite, è possibile risalirne il tratto finale, da Ponte a Gaio fino alla Piscina.
Le impervie pareti dell’orrido arrivano in alcuni punti fino a 200 m. di altezza, e da sempre costituiscono un sito di nidificazione ideale per l’Aquila Reale.


sidebar_imagescaizq7yc

Pisa, Piazza dei Miracoli

page_imagescatuzr69
sidebar_imagescao8jj7z

Ponte del Diavolo, Borgo a Mozzano

Il ponte fu costruito per collegare i due argini del Serchio, all'altezza della confluenza della Lima, e poter raggiungere così le terme del Bagno a Corsenna, poi battezzato Bagni di Lucca. Si dice che il nome di Ponte della Maddalena dervi da un simulacro della Santa, oggi conservato nella chiesa di San Iacopo di Borgo a Mozzano e che allora si trovava sulla sponda sinistra del fiume. Secondo lo scrittore Nicola Tegrini, il ponte fu fatto costruire dalla contessa Matilde di Canossa, mentre Castruccio Castracani, a proprie spese, lo fece ristrutturare. Secondo la leggenda, invece, il ponte fu costruito da S. Giuliano che, non riuscendo a terminare l'arco più alto, chiese aiuto al diavolo, il quale accettò di finire il lavoro in cambio dell'anima del primo passante che l'avesse attraversato. 








 



page_pdiavolo
Agriturismo Fanny
P.IVA 02164030468
loc. Le solca, Casoli val di Lima 55022 Bagni di Lucca Tel.: +(0039)3471930723
 info@agriturismofanny.it
Create a website